DIETA ED ENDOMETRIOSI

DIETA ED ENDOMETRIOSI

L’endometriosi è una condizione in cui il tessuto che costituisce il rivestimento dell’utero si trova in tutta la cavità pelvica (es. su ovaie, vescica, intestino, peritoneo): questo tessuto provoca rezioni croniche ed infiammatorie che possono portare a dolori pre-ciclo e post-ciclo mestruale, dismenorrea (alterazioni del ciclo), spotting (perdite di sangue) tra un ciclo e l’altro, astenia cronica (stanchezza persistente), dolore durante la minzione e/o la defecazione, colite e/o stipsi, nausea, gonfiore, dolori articolari diffusi.

I fattori che contribuiscono allo sviluppo dell’endometriosi sono:

  • Infiammazione cronica
  • Sbilanciamento ormonale
  • Picchi glicemici
  • Permeabilità intestinale con conseguente passaggio di LPS (lipopolisaccaridi), potenti endotossine, nel torrente ematico
  • Carico tossico elevato (es. diossine, pesticidi, bisfenolo, ftalati)

 

STRATEGIE PER PREVENIRE E MIGLIORARE L’ENDOMETRIOSI

  • Seguire una dieta antinfiammatoria con cibi biologici e non OGM: olio extravergine d’oliva, olive, olio di cocco, avocado, frutta secca, semi oleaginosi, crucifere (es. cavoli, broccoli), porri, aglio, cipolla, pollame biologico, carne grass fed (allevata al pascolo e nutrita ad erba), selvaggina, limoni, lime, camomilla, dente di leone, prezzemolo, curcuma, zenzero
  • Evitare i cibi infiammatori: zuccheri, dolcificanti artificiali, cereali raffinati, cibi ad alto Indice Glicemico, glutine, carne rossa convenzionale, latticini convenzionali, oli vegetali processati, grassi idrogenati
  • Bilanciare i livelli di magnesio, spesso carente in chi soffre di endometriosi: via libera quindi a verdure a foglia verde, alghe, germogli, avocado, salmone selvaggio, noci, semi di zucca, cioccolato fondente
  • Avere livelli ottimali di vitamina D, fattore inversamente proporzionale allo sviluppo di endometriosi
  • Un deficit di zinco è correlato a infiammazione e sistema immunitario depresso, che contribuiscono entrambi allo sviluppo di endometriosi: buone fonti di zinco sono contenute in carne e latticini grass fed (allevati al pascolo e nutriti ad erba), pollo biologico, spinaci, asparagi, anacardi, mandorle, semi di zucca

 

Bibliografia

  1. Keita M, Bessette P, et al., Expression of interleukin-1 (IL-1) ligands system in most common endometriosis-associated ovarian cancer subtypes. 2010 Jan; 3:3
  2. Zhang Y, Cao H, et al., Curcumin inhibits endometriosis endometrial cells by reducing estradiol production, 2013 May; 11(5): 415-422
  3. Khan K, Fujishita A, et al., Bacterial contamination hypothesis: a new concept in endometriosis. 2018 Apr; 17(2): 125-133
  4. Marziali M, Venza M, et al., Gluten-free diet: a new strategy for management of painful endometriosis related symptoms? 2012 Dec: 67(6): 499-504
  5. Messalli EM, Schettino MT, et al., The possible role of zinc in the etiopathogenesis of endometriosis. 2014; 41(5): 541-6

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *